Esercizi di Kegel: nuove frontiere dell’interior design

31 marzo 2016
Condividi su

esercizi-kegel

In questa immagine tratta dall’e-commerce iosolodonna.it, palline della Geisha, utili per attuare efficaci esercizi di Kegel.

 

Molière ne “Le femmes savantes” diceva: «Sì, il mio corpo ed io siamo la stessa cosa e voglio averne cura. Per alcuni sarà roba da poco, ma questa roba mi è molto cara.»

Certamente, all’interno della nostra società, questo concetto può essere inteso con un’enorme quantità di sfumature oltre che di livelli di profondità.

Tralasciando tutta la parte dove per “cura” si intende “disperata volontà di fermare l’incedere del tempo”, tralasciando anche tonicità esteriore poiché tutti sappiamo che una regolare attività fisica giova, tralasciando anche la cellulite perché, francamente, di quella proprio non vorrei più parlare, porrei l’accento sulla tonicità interiore, su quella tonicità che devi al tuo perineo.

Un post sull’interior design insomma.

La ginnastica di cui ti sto parlando riguarda un muscolo, il pube-coccigeo, che va appunto dal pube fino al coccige. Nelle donne circonda l’area della vagina e negli uomini si trova alla base del pene, giusto per dirtelo senza velleità mediche ma solo per geolocalizzare l’area.

Contrariamente agli altri muscoli che lavorano con il movimento, questo muscolo è detto passivo perché entra in azione solo se lo si solletica individualmente.

Ed è con Elisabetta, fondatrice di iosolodonna.it, un e-commerce che si prefigge di divulgare sul territorio italiano prodotti e buone pratiche per la salute femminile, che parleremo di giusti solletichii e dei fantomatici esercizi di Kegel, questi sconosciuti, ossia la ginnastica del pavimento pelvico (approfondisci l’argomento QUI).

Non sono infatti molto noti tra le donne, cosa ne dici Elisabetta?

«No purtroppo, o comunque non qui da noi. Chi li conosce ne ha sentito parlare più per una soluzione che per una prevenzione».

Infatti lo scopo degli esercizi di Kegel (il nome deriva dal suo inventore, Arnold Kegel) è prevenire incontinenza, sindrome premestruale, sintomi della menopausa ma anche favorire un fare all’amore più completo. Possono comunque migliorare un problema già in corso?

«Certamente si può migliorare anche se molto dipende dalla gravità dei problemi in corso. Posso dirti che, per mia esperienza personale fatta di contatto diretto con migliaia di donne (iosolodonna è presente anche in molte fiere di settore, ndr), è diffusissimo il concetto “ho ‘sto problema” (ad esempio provare meno piacere durante i rapporti sessuali, incontinenza, ecc.) e quindi, pazienza cosa ci vuoi fare? Ci convivo”. Non è assolutamente una scelta corretta la rinuncia e, soprattutto non è assolutamente una cosa così difficile rimediare! Molte donne non sanno che, magari, basta allenare il proprio pavimento pelvico per avere grossi giovamenti. È costituito di mucoli e come tali, se si allenano costantemente, funzionano meglio altrimenti si rilassano, esattamente come gluteo, tricipite e altre parti del nostro corpo. Semplificando: se non li hai mai fatti, cominciare ti gioverà di sicuro!».

Gli esercizi di Kegel possono essere fatti anche senza strumenti esterni di supporto ma, con l’aiuto di quelli giusti, i risultati si possono ottenere più in fretta.

«Come ogni cosa è più un problema di costanza e di consapevolezza. Spesso gli esercizi di Kegel eseguiti senza strumenti vengono insegnati in modo davvero corretto da operatori del settore, ostetriche sopratutto. Ma una volta che non si è più seguiti, ci si scorda, si è meno motivate, non sempre si fanno correttamente. Con articoli come le sfere e i coni è più semplice gestire la pratica in autonomia e l’efficacia è data anche da un auto-controllo che lo strumento ti impone. Avere l’articolo a casa ti permette di fare la ginnastica di Kegel quando vuoi e in qualunque situazione senza il rischio di non farli correttamente».

Come capire qual è lo strumento che fa per te o, meglio, per la tua vagina? Mica è vero che i pavimenti pelvici son tutti uguali!

«Non sono per niente tutte uguali le vagine! Innanzi tutto c’è da capire qual’è lo scopo: recuperare tono? Mantenerlo? Aumentare ulteriormente la tonicità per coloro che già si allenano?

In base a ciò, si decide quanta intensità serve negli esercizi e quindi su che tipo di pesi stare. La scelta tra coni o sfere dipende anche da quanto tempo si vuole dedicare alla pratica e da quanto si vuole godere dell’esperienza. I coni infatti sono solo fitness mentre le sfere possono essere anche fonte di piacere. Dentro alle sfere infatti c’è una biglia che oscilla con il movimento. Molte mie clienti le usano durante lo sport o la corsa e mi assicurano di esserne piacevolmente colpite…».

Quindi nel caso il problema non sia il tuo pavimento pelvico rilassato ma un consorte che proprio non ce la fa a darti piacere, vuoi dire che magari ti tieni le sfere?

«Ma anche, sì! Comunque, partner o no, gli esercizi di Kegel sono buona cosa anche per le singles. Per la salute intendo».

esercizi-kegel

Secondo la tua esperienza fatta di contatto diretto con migliaia di donne, ritieni che questo argomento sia ancora un tabù oppure è ignorato?

«In fiera incontro ogni tipologia di donna. Questo argomento tocca tutte le donne, di tutte le età. Il maggior tabù è sempre legato al rapporto che ogni donna ha con la propria vagina. A volte il gesto stesso dell’inserimento è un problema ma è l’articolo, con le sue proprietà, che aiuta ad acquisire maggiore consapevolezza. Anche parlare dei problemi correlati alla scelta di praticare gli esercizi di Kegel è per molte un problema. Difficoltà anche solo legate ad ammettere di voler incrementare positivamente il proprio piacere. Credo sia un tabù che affonda le sue radici in un terreno culturale poco fertile da questo punto di vista. Tuttavia noto che dopo un’iniziale reticenza, rendendosi conto che non viene detto nulla di strano, gli argomenti sono più che riscontrabili e le risposte alle domande ragionevoli, c’è una notevole apertura».

Torniamo un attimo sulla faccenda del “fare meglio all’amore”. Com’è possibile, proprio a livello pratico, che gli esercizi di Kegel incrementino il piacere sia della praticante che del suo partner?

«Il muscolo, se allenato, reagisce prontamente e fortemente allo stimolo. Saper controllare la contrazione può portare moltissimo piacere a entrambi, chiaramente: l’orgasmo diventa molto intenso per effetto della tonicità dei muscoli. Inoltre la muscolatura allenata è maggiormente irrorata dal sangue e questo offre una maggiore sensibilità».

Rimane il fatto che se il problema è un consorte pigro non è che le palline di Kegel risolvano…

«In quel caso abbiamo sfere belle pesantine utilissime nel tragitto che va dal comodino all’osso frontale del compagno russante. Vedrai che si svegliano immediatamente. Andrei tranquilla con una sfera sopra i 100 gr.»

Stiamo parlando di vantaggi all’interno di coppie etero, ma nel caso di coppia gay, cosa mi dici? 

«Nel rapporto lesbico, a parte l’ovvio vantaggio di non avere un consorte pigro e russante, gli altri sono gli stessi che per tutte le altre donne. Non ho esperienze dirette di natura omosessuale quindi sono ignorante in merito. Tuttavia posso raccontare di uno sguardo languido tra due mie clienti e la successiva frase di una di loro che asseriva: “No, vabbè, ma tu sei già molto tonica…”. Ecco, questo mi ha fatto capire che il pavimento pelvico tonico ha un suo peso anche in quel tipo di rapporto».

Qualche controindicazione?

«Non ce ne sono se non ci sono patologie particolari o problemi di grave incontinenza o prolasso dell’utero, cose che possono avvenire dopo una certa età o a seguito di parti/interventi di una certa entità. In questi casi noi rimandiamo sempre al parere del medico».

Hai capito quindi? Niente scuse! Non fare la pigra e daje tutta che la prova “buone abitudini da seguire” non è mai troppo presto perseguirla. Su tutti i fronti, anche quelli più remoti.

Clicca QUI per scegliere lo strumento che fa per te oppure scrivi per ricevere tutto il supporto di cui hai bisogno, informazioni, dettagli e ordini a info@iosolodonna.it 

Per informazioni sui prodotti o ordini telefonici puoi rivolgerti al 346.8065168 dal lunedì al sabato dalle 9 alle 18.

Segui iosolodonna anche su Facebook QUI

Per avere informazioni sulle coppette mestruali, vai QUI