MON ArMOUR, Elena Borghi, mostra personale

18 giugno 2011
Condividi su

#papercraft #setdesign

 

Mostra personale | 18/06/2011 – 21/07/2011 | Spazio ATELIER ABC, Corso Como 5, Milano.

 

Progetto grafico locandina a cura di Gazzigrow

mon-armour-locandina-mostra-elena-borghi

 

MON-ArMOUR1 - Personale

 

Un giorno Drago si presentò bussando forte alla sua porta.

“Il viaggio è il mio desiderio. Portami nei luoghi del sapere, della magia. Portami dove il mio fuoco possa crescere forte.”

“Ma ti mancano le ali!”, rispose cercando una scusa. In realtà, era la paura a dominarla. La paura verso una sfida coraggiosa e sfrontata.

“Sarai tu le mie ali.” rispose Drago sicuro.

Da allora Drago compare nei luoghi più diversi, portando con sé la sua complessa valenza simbolica costituita da equilibrio di forze.

Il Guardiano, posto all’ingresso dello spazio espositivo,rappresenta la conoscenza, quindi colui che discerne tutto, l’illuminato.
Si tiene a lato per servire una donna che, ritrovato il suo istinto primordiale, riesce a vivere l’amore. Solo il migliore tra gli uomini può avere il coraggio di scegliere, accogliere e proteggere la donna che ha, come sola sorgente di conoscenza e crescita, l’istinto.

Questa donna, interpretata da Ophelia, veste l’energia di Drago, ovvero quegli archetipi remoti che le concedono di accogliere ogni esperienza con una ritrovata consapevolezza.
Finito il suo lavoro, Drago cercherà una nuova dimora dove portare la sua energia.

 

MON ArMOUR, 2011, carta – papercraft

MON-ArMOUR - Personale

 

 

 

bozzetto costume Ophelia.

MON ArMOUR_costume Ophelia

 

MON ArMOUR

 Ophelia, costume in carta – papercraft

il-Guardiano-mon-armour-installazione-elena-borghi