Non ci vedo bene ma ci sono: posta del cuore a Dio (Ventitreesima Lettera)

19 gennaio 2014
Condividi su

 

la-posta-di-Dio-ventitreesima-lettera

Rara immagine di Dio, ritratto in un momento di distrazione. Disegno di Elena Borghi.

 

Perse tutte le speranze, non ti rimane che scrivere a Dio, sperando che risponda.

Questa è una rubrica domenicale nata a Sua insaputa ma, ovviamente, anche a Sua immagine e somiglianza.

Domande, pensieri, parole, opere e omissioni di gente che una qualche risposta precisa la vorrebbe. E chissà che magari un giorno non arrivino anche.

 

Caro Dio,

ti scrivo per chiederti un’intercessione a mio avviso molto importante.

Non sono mai stata una fan di Laura Pausini, non ho mai sopportato la sua voce e i suoi testi che faccio rientrare nella mia personale classifica nominata “Hysterical Vips” (in questa lista ci sono anche Tori Amos, Alanis Morissette e Sheryl Crow, per dirne alcune).

Tuttavia da quando ho visto questo video ho cambiato idea:

Come si fa a non amarla? Hai cambiato idea anche tu vero? Ammettilo onestamente. Ti capisco.

Come potrai facilmente intuire, oltre a essere diventata sua fan ho cominciato a cercare, ai limiti del fanatismo, altri suoi video che potessero riportarmi a quell’emozione fantastica del “sono una contadina e mi piace cantare, caTzzo“. È così che mi sono imbattuta in quest’altro video:

Ecco, te lo mando nel caso ti sia sfuggito, perché ci terrei che la Laura riuscisse a farlo ‘sto concerto della Madonna con Papa Francesco. Dai, intercedi tu presso la Santa Sede che già lo sappiamo che quel Papa l’hai messo su te con la forza e contro la volontà dei cardinali che, con tutta probabilità, stavano scrivendo il nome di qualcun altro, più comodo politicamente per loro.

Ecco, visto che gli hai fatto una sorpresa già una volta, mi son detta, sarà mica improbabile farne una seconda no?

Prima che lo facciano fuori, dico.

Grazie mille,

Francis.

 

LEGGI LE LETTERE DELLE SCORSE SETTIMANE QUI.