Cougar MILF GILF: significato di parole da sapere

17 marzo 2013
Condividi su

Esempio di prodotto pensato per intrattenersi con una GILF.

 

Le differenze tra Cougar, MILF e GILF. Son quelle cose che è sempre meglio sapere.

Mica è detto che le devi sapere per forza ma guarda, ti avverto, ignorare certe parole potrebbe tagliarti fuori da un sacco di discussioni interessanti.

Esistono dei termini che, a un certo punto, cominciano ad andare di moda. Non si sa chi cominci o chi decida per primo, ma un bel giorno ti capita di sentire una parola che sboccia nel discorso come un fiore tenace. Per me i fiori tenaci son tipo quelli che sbucano dal cemento, tu lo guardi, lo riguardi e ti chiedi come faccia a vivere lì, in mezzo all’asfalto; e poi risali il suo percorso e scopri che s’è insinuato in una minuscola fessura di quel manto stradale ostile ed è da lì che quel fiore tenace, è riuscito a farsi strada. In genere sono fiori insignificanti, che non cambiano l’assetto del paesaggio, che non determinano uno stravolgimento estetico di quel pezzo di tangenziale. La differenza la fanno se ti avvicini, se non ti limiti a una visione d’insieme, se, lasciandoti incuriosire, vai a guardarli nel dettaglio per scoprire che ne hanno fatta di strada per imporsi.

Ecco, ci sono parole che si comportano allo stesso modo e, in serate dal manto ostile (più vicine all’asfalto grigio che a un prato all’inglese, per dire) molto spesso sbucano fuori.

Eccole qui: COUGAR, MILF e GILF, parole tese a catalogare tre distinte categorie femminili, usate, in genere,  da uomini entusiasti che vogliono comunicare ad altri uomini la categoria di appartenenza di quella data femmina individuata; oppure usate da uomini gay che vogliono criticare, insieme ad altri uomini gay o donne, una data categoria di appartenenza di quella data femmina individuata.

COUGAR, agg. femm. sing. Per indicare la forma plurale si aggiunge la s finale. Sinonimi: panterona.

Trattasi di donna, tra i 30 e i 50 anni, single, che ha abbandonato le tradizionali regole delle relazioni romantiche per cercare di conquistare il maggior numero possibile di giovani ragazzi.

Cougar è anche uno stile di vita sessuale basato su sei caratteristiche:

– avere tutto sotto controllo

– essere indipendenti

– avere esperienza

– essere innegabilmente sexy

– adorare le attenzioni degli uomini

– essere orgogliosamente cacciatrice

Urban Cougar, sito ufficiale delle Cougars d’America, elegge ogni mese la migliore ma, bada bene, per essere una Cougar socialmente accettabile devi tener ben presente questa regola matematica: la tua preda deve avere la metà dei tuoi anni più sette.

M.I.L.F. Acronimo anglofilo che indica l’espressione: Mother I‘d Like to Fuck. Trattasi di donna matura, tra i 30 e 50 anni che si differisce dalla Cougar perché è diventata madre di figli (pur mantenendo un corpo ancora sessualmente appetibile). La figura della MILF spopola nel mercato porno come conseguenza di ataviche fantasie maschili che la interpretano animata da presumibile irrequietezza o insoddisfazione sessuale (un esempio di MILF sono i personaggi di “Desperate Housewives”).

G.I.L.F. Acronimo anglofono che indica l’espressione: Granny I’d Like to Fuck. Granny è un comune diminutivo di Grandmother ovvero Nonna. Indica una donna over 40, che ha avuto dei figli i quali, a loro volta, hanno avuto dei figli.

Non è una novità dell’umanità il fatto che donne anziane abbiano un largo seguito tra giovani uomini, solo che non è frequente che un uomo ammetta di prediligere le GILF. Eppure la richiesta c’è (vedi foto del post e vedi anche che lo scialle gliel’hanno lasciato) a giudicare dai dvd hard presenti nelle edicole (Mamme italiane vol.15, Donne anziane Hot Vol. II, oppure il successo di Desperate Housewives da dove credi provenga?).

Ora che conosci bene le differenze tra questi termini potrai partecipare a interessanti discussioni in merito oppure, quando useranno una delle sopracitate parole per approcciarti, potrai evitare lo sguardo stile “faccio finta d’aver capito anche se non è vero” e mandarli direttamente a quel paese. Oppure no.

Pubblicai questo post Domenica 1 Luglio 2012 all’interno della rubrica MONDO DONNA di BLOGOSFERE. Poiché la nuova redazione ha deciso di bannarlo dalla rete nonostante il successo e le numerose emulazioni di testo da parte di altri blogger che neanche hanno avuto la premura di citare la fonte, decido di riproporlo (con orgoglio).