Fraintendimentismi

9 giugno 2014
Condividi su

 

la-nana-mirò

Joan Mirò in un’interpretazione di Giorgia detta La Nana. Tempera e pennarello su carta, 2014, collezione privata.

 

Ed è nei lunedì mattina della quotidianità che certi dialoghi danno il meglio:

Mamma: “Amore, oggi c’è la festa alla scuola di inglese e andiamo a prendere un pigiama”

La Nana (cinque anni e cinque mesi): “Ma cosa si fa alla festa?”

Mamma: “Non so i dettagli precisissimi ma so che ti daranno l’attestato della frequentazione al corso”

La Nana: “E perché prendiamo un pigiama?? È un pigiama party?!?”

Mamma: “Ah no, scusa, la mamma si faceva un appunto mentale. Hai bisogno di un pigiama estivo che sei cresciuta di venti centimetri in poco tempo.”

Dopo una breve pausa di silenzio e riflessione La Nana domanda: “Però non capisco perché la maestra mi vuole dare unA TESTATA che son stata sempre brava…”

Tratto da «Crescere equilibrate» un libro che non esiste ma che un giorno, Giorgia, detta “La Nana”, scriverà.