Coppetta mestruale opinioni: addio disagio da ciclo e in alto i calici!

17 luglio 2014
Condividi su

 

coppetta- mestruale

 

Tu che mi leggi sempre, sai benissimo che, nonostante io sia abbastanza matura per definirmi una Cougar in età da MILF, continuo a subire varie vicissitudini femminili che, mio malgrado, continuano a cogliermi impreparata.

Sono principalmente tre gli argomenti:

1- Premestruo: ogni volta che sono in quei giorni lì mi dico “Ma perchéccazzo oggi mi sento così tristesolaincompresabrutta?!” e dopo qualche giorno mi rispondo anche: “Porcamiseria, mi hai fregata di nuovo! Maledetto Premestruo, mi gabbi sempre!”.

2- Peli: anche se li faccio crescere TUTTI per estirparli contemporaneamente, questi continuano a crescere in tempi diversi, a ciuffi senza senso.

3- Mestruazioni: se per sbaglio vai tre giorni al mare stai sicura che la mattina in cui parti ti vengono, sfidando tutte le leggi della scienza e della biologia, con un anticipo sulla tabella di marcia fisiologica di anche due settimane. Così, giusto per romperti la poesia.

E allora niente, vai di assorbente interno però ti ritrovi a controllare che il cordino non esca dallo slip del costume ogni tre minuti netti e non entri in acqua perché temi di ritrovarti con un siluro zuppo tra le cosce. Oppure vai di patellone sotto l’ombrellone e il segno del pantaloncino di jeans che ti tieni addosso ti rimane fino all’estate prossima.

Ma, a voler ben vedere, il concetto di “Libere dalle Mestruazioni” è un concetto sempre verde nel senso che certi assorbenti esterni sanno sfastidiare le tue piccole e grandi labbra esattamente come farebbe una manciata di aghi di pino nelle mutande.

Ecco, sono qui per dirti che ho la soluzione quindi in alto i calici! Ed è proprio il caso di dirlo visto che è di coppetta mestruale che ti parlerò.

Certo, l’immagine dei calici per un brindisi non è delle migliori ma, ehi, te lo dico subito: se sei bigotta, o se provi schifo per ciò che naturalmente produce il tuo corpo, o se reputi un tabù entrare con le dita nella tua vagina, allora ciao, questa soluzione non fa per te.

Se invece sei arrivata fino a qui è perché ne hai sentito parlare ma non l’hai ancora comprata perché non sai quale, non sai dove e non sai perché.

L’ho provata e non tornerò più indietro: la menstrual cup non è una gara tra imbarcazioni ma la svolta eco-friendly e fregna-saving che migliorerà la tua vita.

coppetta-mestruale

Innanzitutto ti dirò che ho provato a comprarla in farmacia e  in negozi specializzati su prodotti eco/green e non me la sono mai sentita perché non ho trovato persone preparate a dare una risposta a tutte le mie legittime domande sul prodotto. Tipo che l’atteggiamento era: “Oh, prendila e sperimenta. Al limite ne ricompri un’altra”. Poiché non voglio buttare tempo e soldi inutilmente, mi sono affidata a una consulente, Elisabetta, una delle titolari dell’e-commerce iosolodonna.com, un negozio virtuale fatto da donne per le donne, che tratta diversi prodotti e che soprattutto prima di farti strisciare la carta si rende completamente disponibile a rispondere a ogni tipo di domanda. E, credimi, quando dico ogni tipo di domanda intendo dire proprio anche quelle più macabre, che non faresti neanche a tua madre ginecologa, per dire.

Attraverso una semplice chat alla loro pagina Facebook, Elisabetta mi ha fatto una mini intervista chiedendomi con estrema professionalità e garbata discrezione una serie di dati che le servivano per consigliarmi la coppetta mestruale adatta alla mia conformazione. Entrando in iosolodonna.com, nella sezione dedicata alle coppette, ti accorgerai che ne esistono di diversi tipi e inizialmente il panico regna sovrano. Ma Elisabetta, precisa e preparatissima (tutti i prodotti che vendono sono testati dalle titolari di iosolodonna), saprà aiutarti senza farti sbagliare.

Personalmente ho scelto una coppetta Lunette, taglia piccola visto che non ho avuto figli, che le mie pareti vaginali sono toniche (l’ho scoperto grazie alle sue domande) e il mio flusso è regolare.

La coppetta mestruale giusta per te ti consente totale protezione da fuoriuscite: neanche una goccia sin dal primo giorno, neanche di notte. Inoltre puoi tenerla anche 12 ore e non avere controindicazioni, è fatta di silicone anallergico ed è estremamente igienica. Al primo utilizzo basta farla bollire nell’acqua per pochi minuti, durante il ciclo basta estrarla, risciacquarla e reinserirla, non hai l’inconveniente della secchezza (tipica degli assorbenti interni), non hai l’imbarazzo di vedere la tua nudità mortificata da cordini ballerini o patelli anti palpate del partner.

Certo, all’inizio devi prenderci un attimo la mano, come tutte le cose nuove, ma già dopo le prime due volte capirai che l’importante è spingerla bene infondo (tranquilla che non la perdi, a tutto c’è un limite, anche alla tua vagina) e che il gambo della coppetta non deve assolutamente star fuori o vicino alle labbra (se vai in bici lo sfregamento col sellino ti farà comprendere perché).

Se proprio vuoi, scendo nel macabro e te la spiego chiara, con dei bei disegnini:

come-inserire-coppetta-mestruale

 

Inoltre, addentrandoti in iosolodonna.com, puoi trovare una serie di altri accessori che saranno subito un must tipo lo sterilizzatore per coppetta da usare nel tuo microonde, che ti evita l’assai facile quanto sconveniente errore di dimenticartela sul fuoco e cuocerla (ebbene sì, mi stava succedendo).

Oppure le salviette igienizzanti, per lavare la tua coppetta tra un inserimento e un altro perché ti trovi nel peggiore bar di Caracas e non hai la possibilità di sciacquarla.

Oppure le coppette usa e getta, perché non hai voglia di portartela sempre in borsa nel caso in cui tu non sia regolare ma vuoi essere coperta da eventuali sorpresine dell’ultimo minuto.

Ma ecco un’altra super novità per farti sentire fresca e asciutta come se nulla fosse: Beppy tampon Wet e Dry.

Sei una sportiva, rognosetta che anche la coppetta non è abbastanza liberatoria per te che vai in piscina tutti i giorni e per quelle due ore di allenamento vuoi sentirti priva di ciclo? BeppyWet è una spugnetta umidificata, usa e getta che, per un massimo di otto ore, assorbe il tuo flusso direttamente in vagina, con la massima igiene e senza seccare le tue pareti.

Sei una che “No, durante il ciclo non riesco ad avere rapporti sessuali perché mi sento a disagio oppure perché il mio lui/lei si schifa del sangue?” BeppyDry è una spugnetta, sempre usa e getta, che ti consente di fare all’amore senza che il tuo penetratore si accorga che il tuo endometrio si sta rigenerando.

Più di così non so cosa aggiungere se non che con una minima spesa hai la massima resa. In alto i calici quindi: il disagio da mestruazioni è roba del paleozoico.