Cà nisciun è FS

3 novembre 2014
Condividi su

vita-di-coppia

 

Una domenica sera, in un treno FS pienissimo di gente, una coppia distinta, sulla settantina, mi si avvicina. Lui mi rivolge la parola:

“Signorina… questo risulta essere il mio posto ma c’è seduta Lei. Dice che c’è qualche problema?”
“Dico che non c’è nessun problema. Mi sono seduta aspettando il legittimo proprietario. Questo posto Le spetta e io mi alzo subito.”
“Mi scusi, mi dispiace molto scomodarLa e farLa alzare… Se gradisce può accomodarsi al mio posto, accanto a mia moglie.”
“La ringrazio ma sono io a chiederLe scusa. Come vede il treno ha accolto più gente di quanta potesse starcene dentro. Ho approfittato della Sua assenza. Lei è davvero galante.”
“La mia generazione è fatta così.”

Il mio pensiero va a te, Signore sulla settantina, che ti sminuisci pensando che tutta la tua generazione sia galante quanto te quando invece – storicamente – sappiamo che non è così.
E poi va a te, Signora sulla settantina che l’hai sposato e che – forse – non sai di dovere a tutto il genere femminile moderno almeno un ciclo di seminari dal titolo «Come trovarlo, come tenerselo».
E poi va a te, uomo moderno, che sei una brava persona ma – probabilmente – non ce la fai perché sono io a essere troppo galante.